lunedì 29 settembre 2014

PEZZI DI VETRO





Ritorno a casa,
casa di nessuno,
aria sospesa
di te,
della tua
assenza.
E tuTTo parla
del mio desiderio
e dell'oblio,
dimenticare,
dimenticarmi.
Un giro di danza
ma resto
immobile
del gesto inutile,
inutile io
a cantare in silenzio.
E ricompongo
frammenti minimi
di un amore
fragile,
improbabile puzzle
delle nostre vite,
sempre in frantumi.